IL CONSORZIO

La sede

Compagnia di Iniziative Sociali Consorzio s.c.s.

Via Santa Barbara, 5/A - 12051 Alba (Cn)

Tel. e fax 0173 363542

E-mail: cis@cisconsorzio.it

Sito web: www.cisconsorzio.it

 

I numeri

Anno di fondazione: 1996

Soci: 6

Dipendenti: 3

Fatturato 2017: Euro 2.280.822


La storia

Il Consorzio Compagnia di Iniziative Sociali – CIS (nato nel 1996) pone fra le sue finalità lo sviluppo di una progettualità di sistema, di iniziative innovative e di intervento sociale in stretto rapporto con il mondo della cooperazione, gli enti locali e le istituzioni pubbliche, nell'intento di rispondere ai bisogni del territorio. Negli anni si è specializzato nella progettazione e nella gestione di servizi volti all'inclusione sociale e lavorativa dei soggetti svantaggiati e nell'assistenza tecnica alla Provincia di Cuneo sul versante delle politiche sociali e delle politiche attive del lavoro e alla Regione Piemonte per conto dell’Assessorato alla Sanità sul versante delle buone pratiche dell’inserimento socio - lavorativo.

Di recente ha iniziato a sviluppare attività di ricerca sociale e sull’attività valutativa in collaborazione in particolare modo per quanto riguarda il tema del welfare locale in rapporto al Terzo Settore.

Negli anni abbiamo sviluppato rapporti commerciali con: Asl CN1 (Dipendenze e Psichiatria); Asl CN2 (Dipendenze e Psichiatria); Provincia di Cuneo (Settore Lavoro e Centri per l’Impiego), Settore Politche Sociali, Settore Cultura), Regione Piemonte (Assessorato Lavoro, Politiche Sociali e Sanità) Dipartimento Nazionale Politiche Anti Droga presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri; Comune di Bra; Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo; Compagnia di San Paolo di Torino; Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Cuneo; Consorzi Socio Assistenziali della provincia di Cuneo; Casa Circondariale di Alba, Cooperative sociali e imprese della provincia di Cuneo.

Aree di attività

Il consorzio è chiamato ad intervenire direttamente in termini imprenditoriali ed operativi in più situazioni: quando la gestione più efficace ed efficiente dei progetti richiede una adeguata integrazione tecnica ed organizzativa tra le associate; quando viene ad esplorare strade innovative che non rientrano nel patrimonio storico delle cooperative; su iniziative con una finalizzazione politico culturale. Ad oggi sono cinque le aree di attività su cui è coinvolto o ha investito:

  1. l’area degli inserimenti sociali e lavorativi diretti alle fasce deboli in rapporto ai servizi sociali del territorio ed ai centri per l’impiego provinciali (tossicodipendenti, disabili, detenuti, malati psichiatrici..);
  2. l'area dei servizi al lavoro rivolto alle persone a rischio di occupazione, alle persone in cerca di lavoro ed immediatamente disponibili in collaborazione con i centri per l'impiego, alle imprese in cerca di personale;
  3. l’area di sviluppo della cooperazione di tipo b, che si caratterizza per l’esplorazione di nuovi settori produttivi e la costruzione di partnership stabili con gli enti locali;
  4. l’area minorile nel campo scolastico ed educativo;
  5. l’area promozionale e culturale volta a dare un contributo concreto e fattivo all’evoluzione delle politiche sociali dal livello di sistema a quello metodologico ed operativo attraverso una interazione costruttiva con i diversi soggetti pubblici e privati.

Politica per la Qualità

MUTUALITA' INTERNA

 

Principio ispiratore

 

Soddisfazione degli stakeholders interni e sviluppo dell'impresa in termini di produzione di valore economico e capitale sociale

 

 

 

Obiettivi generali

 

·         Assicurare adeguate modalità di partecipazione alla vita sociale ed allo sviluppo dell’impresa

 

·         Garantire un adeguato ritorno economico sulla base dei risultati positivi dell’impresa

 

·         Assicurare sviluppo professionale e tendere all’eccellenza delle professionalità interne rispetto al mercato del lavoro

 

·         Garantire continuità dell’esperienza imprenditoriale ed opportunità di sviluppo alle cooperative associate

Assicurare un adeguato riconoscimento economico

MUTUALITA' ESTERNA

 

Principio ispiratore

 

Soddisfazione degli stakeholders esterni e mantenimento dell’identità cooperativa, fedeltà ai valori originari e fondativi del movimento cooperativo

 

 

 

Obiettivi generali

 

·         Rispetto degli impegni contrattuali e requisiti cogenti

 

·         Miglioramento della qualità percepita

 

·         Investire nell'elaborazione culturale e nell'analisi socio-economica per l'individuazione di bisogni, spazi di mercato e servizi innovativi, nella costruzione di reti progettuali partecipate, nell'integrazione dei servizi

 

·         Contribuire alla legittimazione dell'impresa sociale quale interlocutore significativo della PA

 

·         Implementare un sistema gestionale finalizzato a:

 

o   garantire il miglioramento continuo dei processi

 

o   capitalizzare ed innovare il know-how

 

o   produrre decisioni sulla base di un sistema di raccolta ed analisi di dati interni/esterni

Stabilizzare o migliorare il posizionamento di mercato


News

Responsabile Protezione Dati- RGPD 2016/679

 La società AMBIENTE SICURO SERVIZI Società Cooperativa con sede in Via Cascina Colombaro 56 12100 CUNEO C.F. e P. IVA  Telefono 0171 451725 Email info@aesseservizi.eu Pec segreteria@pec.aesseservizi.eu , è il Responsabile della protezione dei dati personali (RPD - DPO) del CIS CONSORZIO Compagnia di Iniziative Sociali.

       Nel rispetto di quanto previsto dall’art. 39, par. 1, del GDPR (o RGPD secondo l'abbreviazione italianizzata), Nuovo Regolamento UE 2016/679, è incaricato di svolgere i seguenti compiti e funzioni:

 - informare e fornire consulenza al titolare del trattamento o al responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal citato regolamento nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;

 - sorvegliare l’osservanza del RGPD, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;

 - fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’art. 35 del RGPD;

 -cooperare con il Garante per la protezione dei dati personali;

 -fungere da punto di contatto con il Garante per la protezione dei dati personali per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’art. 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione.

 

La Garanzia Giovani  è un piano di politica attiva del lavoro finalizzato ad offrire ai giovani in Piemonte opportunità di lavoro e tirocini extracurriculari

...[continua]